BIOPSIE

Consiste nel prelievo di una parte di tessuto allo scopo di analizzarla con l'esame istologico al microscopio. Si tratta di un esame preziosissimo per accertare la natura di una lesione: per esempio, nel caso di un PAP test alterato, la biopsia mirata eseguita nel corso della colposcopia permette di sapere con precisione il tipo di lesione, e quindi ci offre la possibilità di formulare un programma di monitoraggio (follow up) oppure un trattamento chirurgico più o meno esteso, proprio in base alla risposta istologica.

Altre volte la biopsia viene fatta all’interno dell’utero in caso di sanguinamenti anomali fuori dal ciclo mestruale e dopo la menopausa, solitamente nel corso di un esame endoscopico (isteroscopia). Anche nel caso della comparsa di neoformazioni nei genitali esterni può essere utile eseguire una biopsia prima di procedere ad un trattamento.